Home I Miei Lavori L’Arancino Uzeta

L’Arancino Uzeta

Author

Ricreare nel palato il mio ricordo di bambino, sentire il
sapore atavico delle mie origini… Ecco come e perché
nasce l’arancino Uzeta.
Suo prezioso ingrediente è il sugo, la sua preparazione
segue fedelmente mani e cuore di Nonna Barbara.
Il suo sugo speziato rimanda alla cannella, al ginepro,
all’alloro, i quali si uniscono alla polpa di manzo lasciata
rosolare nel vino rosso per ore, in completa armonia con la
lentezza di un tempo passato.
Il riso si colora e profuma giallo zafferano. Pastella e
panatura di grani antichi ne fanno l’arancino Uzeta. Per
completare l’opera manca un ultimo ingrediente… una
bocca per assaporare.
ArriCriati EnjoY

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stefania Castellano

Mia madre Giovanna un giorno mi regalò una valigia tutta colorata, aveva dei manici rossi e sembrava perfetta per viaggiare… conteneva 12 fiabe sonore: cassette a nastro e corrispondenti libri illustrati. Era natale, avevo sette anni e mi sentii la bambina più fortunata del pianeta perché le storie erano l’unica cosa di cui mi importava. Una in particolare suscitò in me l’amore per i racconti, per la letteratura, per la poesia e per i sentimenti positivi che la storia veicola ed era Il gigante egoista di Oscar Wilde Continua...

Recent posts

La parola

È vuota la parola eppure si ripete nello sforzo di esserci il vuoto ha segnato la traccia. È vuota la parola ha perso la battaglia solitaria del senso era...