Portate insieme

Una bocca si apre al sole,

le orecchie svelte odono necessità

scatta il corpo che accanto al tuo si calma

in passi lenti di quattro gambe

in gesti d’affetto di due cuori

che non hanno più bisogno di urlare

solo d’incontrarsi qualche volta

in scambi lenti di bocche e braccia

portate insieme

dall’acqua, alla terra, al respiro.

Calme madre e figlia vanno, ormai da una vita.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.