In divenire – un dipinto di Antonio Tulli

dipinto-antonio-tulli-1163080

In divenire è una visione moderna, è una storia aperta, che a seconda di chi la osserva può cambiare, aggiungendo parti di una realtà sgretolata e a colori vivi.

Protagonista è San Sebastiano figura sacra e popolare, qui nel ruolo di consumatore, un ruolo che appena svegli siamo tutti costretti ad inseguire per sentirci adeguati.

Frecce di brand famosi ne colpiscono il corpo, lo rendono inerme, lo privano della sua preziosa libertà.

L’autore ci offre la possibilità di guardarci da fuori, ci mostra un uomo che ha perso la sua aurea, la sua luce, per rimpiazzarla con quella più in voga della mela di Apple, perde il viso, ma ha uno schermo dal quale vede solo ciò che i social e i motori di ricerca hanno filtrato per lui.

Noi siamo lui.

Noi siamo algoritmo.

Consumatori voraci di cose, alle quali attribuiamo il valore della nostra stessa vita: Android o Apple?

E con questo sguardo di prigionia Antonio Tulli ci dice: non siamo noi a scegliere, abbiamo demandato questa libertà a dei brand.

E dunque della favola umana del libero arbitrio, del desiderio atavico di libertà cosa rimane?

Ultima speranza è nel passo che San Sebastiano sembra muovere alla destra del suo piede, sì perché lui- così si narra- riuscì a liberarsi dalle frecce, e dunque la domanda è questa: questa nostra umana società ci riuscirà mai?

Riuscirà a non fare degli oggetti di consumo estensioni di se stessa? La risposta è: “In divenire “, forse.

Opera di Antonio Tulli